Storie "italiane"

Terzo millennio

Il grande abbaglio del Terzo millennio

La febbre del Terzo Millennio dilaga ed ha ormai contagiato quasi tutti: anche molte persone di cultura, normalmente capaci di ragionare, si sono fatte ingannare dal Grande Abbaglio di Fine/Inizio Millennio.

La convinzione che il 2000 segni l'inizio del Terzo Millennio è completamente errata sul piano logico, ma le vittime del Millennium Bug  mentale non vogliono sentire ragioni.

Invitati a guardare i libri di storia o semplicemente a contare, magari con un pallottoliere, reagiscono con rabbia, aggrediscono e protervamente accusano: "Tu hai un'errata concezione del tempo".

Poi, messi alle strette, tentano di fornire una qualche argomentazione: bisogna contare anche l'anno zero. "Per esempio, - dicono - le ore della giornata si contano a partire dall'ora 00.00".

Cioè, secondo costoro, l'ora che si conclude all'1.00 non sarebbe la prima ora della giornata, bensì l'ora zero. Quindi, alle 23.01 non saremmo nella 24ª ora, ma invece nella 23ª.

Cambierebbe qualcosa? No, il giorno sarebbe composto di 23 ore + la famigerata ora zero = 24 ore.

Questo ragionamento, tuttavia, è curioso: infatti, quando un bimbo compie un anno, in realtà dovrebbe aver compiuto l'anno zero, e iniziare l'anno 1, e così via. Di solito i compleanni non si festeggiano così, ma in fondo si tratta soltanto di una convenzione: ci dovremo abituare a contare partendo da zero? Ci sarà soltanto da modificare lievemente il  programma delle scuole elementari, per quanto concerne l'aritmetica. D'altronde, dopo Einstein e Heisenberg, non ci si deve troppo irrigidire su concezioni ingenuamente deterministiche e lineari dello spazio- tempo.

Insomma, alla fin fine si tratterebbe soltanto di un errore di calcolo. Perciò:

No. Nulla cambierebbe, assolutamente nulla, perché adesso saremmo nel 1998, non nel 1999, e tutto ciò si ritorce dunque in una Grande Beffa per i tri-millenaristi anticipati. Infatti, se siamo nel 1998 e il Terzo Millennio comincia nel 2000, non è alla fine di quest'anno, ma in ogni caso (cioè anche contando, paradossalmente, a partire dallo zero) è alla fine del prossimo anno che si verificherà il fatidico salto nel futuro.

Del resto, come si vede anche dalla semplice tabella per il calcolo dei secoli e dei millenni che alleghiamo a beneficio di chi non vuole dimostrare troppa dimestichezza con i numeri, la decina (e il decennio) finiscono con il 10, il centinaio (e il secolo) finiscono con il 100, il migliaio (e il millennio) finiscono con il 1000.

Perché mai, infatti,  il Terzo Millennio dovrebbe iniziare con la cifra 2000? Comincia invece, giustamente, con la cifra 2000+1 (che significa: 2 millenni compiuti + 1° anno del nuovo millennio) e si conclude con il 3000. Allo stesso modo in cui un decennio si conclude dopo 10 anni (non dopo 9 anni) e un secolo dopo 100 anni (non dopo 99), il XX secolo termina quando sono trascorsi 100 anni dal 1901 (cioè nel 2000) e il secondo millennio finisce quando sono interamente trascorsi 2000 anni dall'inizio dell'era cristiana, cioè alle ore 24 del 31 dicembre del 2000.

Ma infine, se non vi fidate nemmeno della vostra testa, non vi rimane che consultare il Royal Observatory di Greenwich (certamente un'autorità in materia) da cui cito testualmente:

"The New Millennium officially starts on 1 Jan 2001".

Ottobre 1999

Storie "italiane"

Home